You are here

Come diventare degustatore di acqua

Quattro semplici passaggi da seguire

Pronti a diventare appassionati degustatori di acqua? Dimenticate i vostri preconcetti e siate pronti a impegnare tutti i vostri sensi. Quindi seguite quattro semplici passi che vi permetteranno di valutare le proprietà dell'acqua secondo alcuni criteri precisi.
Eseguire una degustazione di acqua significa svolgere un'indagine razionale e consapevole, senza alcun preconcetto. Significa impegnare tutti i sensi per classificarne pregi e difetti attraverso un'analisi sistematica.

A tal fine l'Association de la Sommellerie Internationale (ASI), insieme a S.Pellegrino e Acqua Panna, ha stabilito i criteri di giudizio e codificato gli strumenti appropriati per la degustazione dell’acqua. Identifichiamo le quattro fasi necessarie a diventare un assaggiatore esperto di acqua:

1. Primo accertamento di freschezza: aperta la bottiglia, versare l’acqua in un bicchiere idoneo e berne un sorso generoso.

2. Analisi visiva: portare il bicchiere all’altezza degli occhi e poi abbassarlo per osservare l'acqua dall’alto. L’ispezione orizzontale e verticale dell’acqua permetterà l’identificazione di eventuali particelle estranee, colori sospetti e/o mancanza di effervescenza nel caso di acqua minerale frizzante.

3. Approccio olfattivo: accostare il bicchiere al naso e inspirare profondamente a intervalli regolari. Questo passaggio va ripetuto diverse volte. Se possibile, va fatto con gli occhi chiusi per poter raccogliere la massima concentrazione e percepire così anche l’aroma della più minuscola molecola.

4. Analisi gustativa: bere un sorso d’acqua e lasciarlo sostare sulla lingua, per poi distribuirlo in tutta la bocca. Portare l’acqua sul fondo della lingua e deglutire. Questo procedimento permette la valutazione dell’acidità, sapidità, struttura, leggerezza e sensazione palatale dell’acqua.

Seguite queste quattro regole di degustazione e diventerete un esperto assaggiatore di acqua!

QUALITY AND PURITY OF NATURE